Home Page de PersonalFin.it


Prestiti anche in black list o lista nera finanziamenti


Finanziamento in black list: come far avere prestiti anche in black list ovvero le liste dei cattivi pagatori


> Black list finanziamenti: a cosa si riferisce? Nel settore dell'erogazione del credito il significato di lista nera, in inglese black list, indica prevalentemente tutte quelle ipotesi in cui a fronte di un qualunque finanziamento erogato, sono, poi, intervenuti problemi di pagamento. Abbiamo sottolineato il termine "prevalentemente" perchè vi sono casi in cui l'iscrizione in una black list prescinde, come vedremo, da un finanziamento vero e proprio ma si viene comunque iscritti. NB: non esiste solo la lista nera prestiti ma c'è pure quella che, di contro, possiamo chiamare la white list o lista bianca o positiva ovvero quella nella quale vengono inseriti tutti coloro i quali hanno regolarmente pagato i finanziamenti: se la black list rende difficoltoso l'accesso al credito, la white list lo agevola. Ma ritorniamo al finanziamento in black list spiegando alcune cose importanti. Dunque, prestiti anche in black list o nelle liste dei cattivi pagatori: come averli? Dipende dal tipo di lista nera nella quale si è stati iscritti ma anche dal lavoro svolto!

> Black list cattivi pagatori: quali sono? Anzitutto con la frase de "cattivo pagatore" vengono identificati tanti soggetti, sia persone fisiche che giuridiche, a prescindere dalla lista nera in cui sono stati inseriti: in qualsiasi caso verranno chiamati in questo modo. Allora, abbiamo tante blacklists: singolarmente la si chiama banca dati, centrale rischi, sic (Sistema di Informazioni Creditizie) etc., preceduto da sostantivi e/o aggettivi quali albo, archivio, elenco o, appunto, liste. Indichiamole brevemente: la Crif - Eurisc, che è sicuramente la più importante, poi vi sono la Experian, la Cerved ed il Ctc. Vi sono altre black lists specifiche come la Assilea (che riguarda il leasing), ma abbiamo quella dei protestati (R.i.p.), quello dei pignorati e dei soggetti falliti. Dicevamo, all'inizio, che l'iscrizione in una black list non deriva sempre da un mancato pagamento di rate: ebbene, è il caso della lista nera degli iscitti C.a.i.. In quest'ultima si può finire per comportamenti legati NON necessariamente al ritardo di pagamenti. Prima di passare ad alcune delle soluzioni che permettono di concedere finanziamenti anche ad iscritti in black list, vi indichiamo i tempi di permanenza in una lista nera.

> Tempi di permanenza nel crif: dopo quanto tempo avviene la cancellazione automatica dal crif? Nella peggiore delle ipotesi si può rimanere in questa black list per tantissimi anni... In molti siti si legge 3 o 5 anni! Beh, in un certo senso è vero, peccato che i predetti siti non pongono la seguente domanda: quando decorrono i suddetti anni? Ebbene, la decorenza per la cancellazione automatica dal crif decorre, nel caso di finanziamenti che non saranno mai rimborsati, dalla data di estinzione prevista dal contratto! A titolo esemplificativo: abbiamo un finanziamento di 15 anni non pagato dal quarto anno in poi: si rimane iscritti per ben altri 14 anni ovvero 11 (gli anni ancora rimanenti) + 3 (quelli previsti dal crif). Non solo. Vi sono casi nei quali la cancellazione automatica può avvenire dopo 5 anni: a stabilirlo, nel 2017, è stato un provvedimento del Garante della Privacy in base al quale NON si può superare il quinquennio anche se intervengono segnalazioni di aggiornamento successive a quella primaria, iniziale.
Cancellazione automatica registro protesti: anche questa avviene dopo 5 anni a decorrere dalla pubblicazione. Segue l'elenco dei pignorati (R.i.d.): la cancellazione avviene dopo due anni se il pignoramento ha soddisfatto i creditori, dopo dieci anni in caso contrario. Infine, la cancellazione automatica cai: questa avviene dopo due anni se riguarda le carte, sei mesi nel caso degli assegni. Arriviamo ora al finanziamento in black list ovvero come avere accesso al credito malgrado la lista nera?

> Prestiti anche in black list: come ottenerli? Ricordate che, oltre al tipo di lista nera, abbiamo detto che rileva il lavoro? Ebbene, in tutti quei casi in cui possiamo cedere il quinto (o doppio) NON avremo problemi: la cessione del quinto, da questo punto di vista, è potentissima: non importa che tipo di sofferenza ha generato l'iscrizione nella black list, cedendo la nostra quota, avremo comunque accesso al finanziamento. E nel caso in cui NON possiamo cederla? Allora servono delle garanzie, che è possibile visionare genericamente su prestiti per segnalati crif senza cessione per autonomi oppure quelle più specifiche su prestiti per protestati ovvero presso prestiti per pignorati. Se la segnalazione dovesse riguardare la centrale Cai, vedere prestiti per segnalati cai.
Carta di credito black list: per avere informazioni circa le carte di credito e soprattutto come ottenere prodotti alternativi, recarsi su carte di credito per segnalati cai
Correlate: prestiti senza controllo crif e senza valutazione creditizia