Home Page de PersonalFin.it


Prestiti a pignorati con pignoramento in corso


Finanziamenti e prestiti a pignorati cambializzati senza cessione del quinto e senza busta paga


> Finanziamenti a pignorati: è probabile ottenerlo e come? Prima di dare una risposta, facciamo una premessa, in quanto la procedura di pignoramento ha delle particolarità rispetto ad altre forme di sofferenze creditizie... Partiamo da una frase: prestito con pignoramento in corso: perchè in corso? Poi, che succede dopo la chiusura del pignoramento? Allora, tutti i predetti quesiti servono per affermare un principio: anche un pignoramento in corso, già durante questo 2019, ha uno speciale registro (tenuto dalla Banca d'Italia), sebbene sia ancora sperimentale, dal quale è visibile una procedura di espropriazione forzata, quindi di un pignoramento e del relativo nome del pignorato... E' nato, infatti, quello che è definito come il R.I.D. (Registro Informatico dei Debitori), ma che in realtà è il "Registro elettronico delle procedure di espropriazione forzata immobiliari, procedure di insolvenza e degli strumenti di gestione della crisi".... Arriviamo all'altro quesito: ...e dopo la chiusura del pignoramento? Se il pignoramento non è stato in grado di soddisfare il creditore, la segnalazione dura 10 anni, a decorrere dalla iscrizione o trascrizione del pignoramento. Mentre, nel caso in cui sia avvenuta la cancellazione del pignoramento, dura 2 anni, e sempre a decorrere dalla data della cancellazione.
Ora, dobbiamo porci un'altra domanda: che evento a causato il pignoramento?

> Prestiti a pignorati cattivi pagatori & prestiti a pignorati protestati: i due tipi di finanziamento appena citati non sono casuali ma sono strumentali alla domanda su posta: la causa del pignoramento! Questa, è sempre la stessa: il mancato pagamento di qualcosa! L'insolvenza, tuttavia, può prendere varie vie: può, alla fine, sfociare in una segnalazione come pignorato, ma anche come protestato oppure come cattivo pagatore. Perchè queste precisazioni? Per spiegare, analogamento a quello già esposto in tema di prestiti ai protestati, che la "dichiarazione" di pignorato sottintende già quella di cattivo pagatore ma non viceversa! Cioè, si può essere "solo" cattivi pagatori senza aver subito un pignoramento... Mentre in caso di pignoramento (ma anche di protesto), si è sempre cattivi pagatori.... Tutto questo discorso, alla fine, serve per farci capire come può incidere un pignoramento in corso in una richiesta di finanziamento, come vedremo...
> Finanziamenti ai pignorati: come ottenerli? Allora, trattiamo separatamente i pignorati che possono cedere il quinto da quelli senza cessione e/o senza busta paga!
Cessione del quinto con pignoramento in corso: perdonateci l'espressione ma, in certi casi, "vince" chi arriva prima... Questo vale soprattutto per i pensionati che possono cedere solo il quinto: è questo il caso di un pensionato che cede il quinto prima che gli venga notificato un pignoramento presso terzi, mentre se il finanziamento è chiesto dopo la predetta notifica, non potrà essere accordato perchè ha già il quinto impegnato (dal pignoramento). Diverse stanno le cose per la cessione dello stipendio. Vediamole...

> Prestiti a pignorati tramite cessione dello stipendio: beh, chi può cedere il quinto, non avrà problemi neanche se gli è già stato pignorato il massimo pignorabile: il 20%! Egli, malgrado il pignoramento dello stipendio, potrà avanzare la cessione del quinto e nessuna banca o finanziaria gliela negherà! Addirittura, col consenso del datore, può chiedere un ulteriore 10% in modo tale da arrivare al 50% del suo stipendio totale, ovvero: 20% già pignorato + 20% come cessione + 10 come delega = 50%. Ne abbiamo già parlato a proposito dei prestiti con terza trattenuta in busta paga. Altro quesito proposto...
Rinnovo cessione del quinto o delega con pignoramento in corso? Certo! E' possibilissimo! Ma in questo caso l'istituto del rinnovo non ha nulla a che vedere col pignoramento: il rinnovo ha regole sue e che abbiamo già esposto ed alle quali rinviamo i diretti interessati su rinnovo cessione del quinto o delega: dopo quanto tempo?.
Ebbene, dopo esserci occupati di quei pignorati che possono cedere il quinto, passiamo a chi NON può cederlo quindi ai prestiti a pignorati senza busta paga o senza cessione del quinto che, badate, oltre a riguardare in prevalenza i lavoratori autonomi potrebbe riguardare anche altri soggetti che, sebbene dipendenti o pensionati, per qualche motivo (per es. già impegnato, già pignorato, etc.) non possono cederlo.

> Prestiti a pignorati senza cessione del quinto: è la forma, forse, più difficile di accesso al credito tra quelle esistenti... Trattasi dei cosiddetti prestiti a pignorati senza busta paga laddove per "senza busta paga" indichiamo una grossa mole di soggetti che, a vario titolo, non possono cedere il quinto. Come possono essere finanziati i pignorati? Benchè sia scontato, vogliamo comunque scriverlo per scrupolo professionale, cioè una prima forma di finanziamento per pignorati è la presenza di un terzo garante. Se manca quest'ultima figura, abbiamo altre soluzioni: anzitutto il prestito pignoratizio.
NB: malgrado i due termini abbiamo in comune il prefisso iniziale (pignoramento & pignoratizio) sono cose ben diverse tra loro... Il credito pignoratizio altro non che la garanzia su pegno, cioè finanziarsi dando dei beni mobili in pegno, di solito dei preziosi e comunque qualsiasi cosa che per una banca sia economicamente apprezzabile...
> Prestiti a pignorati cambializzati: rappresenta una sorta di "ultima spiaggia" di chi abbia subito un pignoramento ed in genere per chi sia stato segnalato in una delle tante centrali rischi. Non vi sono dei requisiti standard, ma ogni istituto che li concede ha i propri. Se volete conoscere chi fa prestiti cambializzati per pignorati al 2019, vi indichiamo un collegamento presso il quale troverete una serie di finanziarie, banche ed agenti mediatori che li fanno su prestiti con cambiali e chi li eroga nel 2019.
Non resta che terminare il tutto con le ultime, brevi ma utili osservazioni...
> Carta di credito per pignorati: è possibile averla? Se per carta di credito intendiamo quella tradizionale a saldo, che si appoggia ad un conto corrente, la risposta è negativa. No! Un pignorato può invece avere una prepagata ricaricabile sia con iban che senza ma, attenzione: anche le somme contenute in questa possono essere pignorate.
> Conto corrente per pignorati & apertura nuovo conto corrente: per un pignorato è possibile aprire un nuovo conto corrente? Certo! Nessuna legge lo vieta, ma è a totale discrezione della banca o della finanziaria alla quale vi rivolgete. NB: Alcuni pignorati aprono il nuovo conto corrente presso un'altra banca rispetto a quella presso la quale è stato pignorato un primo c/c. Tuttavia, attraverso i registri informatici, non passerà molto tempo a scoprire il nuovo conto corrente, soprattutto se il creditore è il fisco...
> Correlate: prestiti per segnalati crif senza cessione per autonomi