Home Page de PersonalFin.it

Calcolo mutuo ristrutturazione prima casa


Calcolo mutuo ristrutturazione prima casa: come funziona e cose da sapere nel 2024


> Calcolo mutuo ristrutturazione prima casa: come effettuarlo e, soprattutto, secondo quali regole di calcolo? Sulla prima domanda (come effettuarlo), rispondiamo che lo possiamo calcolare da subito con il nostro simulatore di mutuo per ristrutturazione casa semplicemente inserendo quei pochi dati nel modulo presente alla fine di questa pagina.
NB: L'app di calcolo mutuo per ristrutturazione prima casa o seconda casa che dir si voglia è generica, cioè, attraverso il simulatore sarà possibile effettuare un qualsiasi tipo di mutuo e pertanto non solo quello per ristrutturare una casa ovvero altro manufatto.
Ma passiamo all'altro questito iniziale: secondo quali regole dobbiamo calcolare un mutuo ristrutturazione? Ed è in questo caso che esprorremo una serie di regole, molto particolari, che sono abbastanza differenti rispetto al normale calcolo effettuabile per acquistare una casa o altro bene immobile ma che, purtroppo, alcune di queste regole variano da banca a banca. Per esempio il mutuo ristrutturazione Bper ha regole o parametri diversi rispetto al mutuo ristrutturazione di Intesa Sanpaolo ed ancora differenti dal mutuo ristrutturazione della Credit Agricole per passare ancora ad altre condizioni diverse del mutuo ristrutturazione di banca Unicredit per citarne solo qualcune. Allora, come si calcola un mutuo ristrutturazione? Vediamolo...

> Calcolo mutuo ristrutturazione: come funziona? Oppure, quanto si può chiedere di mutuo per ristrutturazione? Allora, rispondere in maniera univoca non è possibile in quanto, lo ripetiamo di nuovo, ogni banca ha delle regole, alcune delle quali sono proprio distanti tra loro: ve ne renderete conto quando e se interpellerete duo o più banche. Tuttavia, possiamo tracciare delle linee generali all'interno delle quali troviamo le regole che ci permettono una simulazione abbastanza realistica della rata di un mutuo ristrutturazione. Mutuo ristrutturazione prima casa: cosa occorre? L'istanza di mutuo, che potrà essere sia di ristrutturazione ordinaria che di ristrutturazione straordinaria, deve essere accompagnata da un preventivo di spesa della ditta edile che si occuperà di ristrutturare la casa. NB: in caso di ristrutturazione straordinaria alcune banche potrebbero chiedere il progetto presentato al comune nonchè la DIA (Denuncia di inizio attività). Come viene erogato un mutuo ristrutturazione? In base al tipo di lavoro ed alla banca alla quale ci rivolgiamo, viene erogato in due modi: 1) o in unica soluzione; 2) o a SAL (Stato Avanzamento Lavori) quindi in più tranche, sulla base dello stato di avanzamento dei lavori di ristrutturazione della casa. Passiamo alla parte più interessante ma discordante perchè dipende dalla singola banca: quanto mutuo posso chiedere?

> Calcolo mutuo ristrutturazione prima casa: quanto si può chiedere? L'importo massimo richiedibile dipende da tre fattori: 1) dalla percentuale (%) che la banca propone rispetto al preventivo di spesa della ristrutturazione. Questa percentuale può variare da un 50%-60% del preventivo ad un 70%-80% (per es. Unicredit, Bper, Intesa Sanpaolo) per arrivare ad un mutuo ristrutturazione 100% offerto da Poste Italiane ma, come vedremo, ad una "condizione", al corrente 2024. 2) la percentuale di cui al n. 1 non è libera ma è subordinata ad un'altra percentuale ovvero a quel parametro noto come LTV (Loan to Value) cioè la percentuale che una banca può finanziare rispetto al valore della casa. Per esempio, su una casa che ha un valore di mercato di 100 mila euro, un LTV dell'80% vuol dire che la banca può finanziare fino all'80% di quella casa quindi fino a 80 mila euro il che vuol dire che i restati 20 mila euro li dovrà mettere il richiedente mutuo. Ebbene, in caso di ristrutturazione si parte da un LTV del 40% di Poste Italiane per la quale dobbiamo aprire una ipotetica parentesi: è vero che Poste finanzia fino al 100% dei costi di ristrutturazione ma farlo entro un LTV del 40% (è un LTV molto basso) significa finanziare degli importi per ristrutturare non molto alti. Lo faremo capire con un esempio: se, continuanto con l'esempio della casa di 100 mila euro, chiediamo un mutuo ristrutturazione di 50 mila euro, Poste Italiane non potrà concederlo per intero ma lo dovrà ridimensionare a 40 mila euro proprio perchè il preventivo di ristrutturazione non può superare il LTV del 40%! E' chiaro? Chiusa parentesi. Si passa quindi ad un LTV del 50% di Unicredit, a quello del 60% di Credit Agricole, per arrivare all'80% di altre banche come ad es. il Banco BPM, Bper, Intesa Sanpaolo, etc. Passiamo al terzo fattore...

> Calcolo mutuo per ristrutturazione: cos'altro incide nell'importo richiedibile a mutuo? Trattasi di un terzo parametro: 3) si tratta di esprimerlo con una domanda: su quale tipo di valore viene applicata la percentuale LTV? Ebbene, anche in questo caso, le banche (e non solo quelle su citate) applicano una regola diversa ovvero intendono due diversi modi per determinare il LTV: A) alcune lo calcolano sul valore di mercato che ha la casa non ancora ristrutturata (per es. Credit Agricole, Unicredit); B) altre lo calcolano invece sul valore che acquisterà la casa una volta ristrutturata (per es. Bper).
A ben vedere, un conto sarà applicare il paramentro di cui alla lettera A, altro conto quello della lettera B. Ripercorrendo sempre l'esempio superiore, ipotizziamo una casa che non ancora ristrutturata ha un valore di 100 mila euro. Ebbene, la banca che applica il parametro A ed un LTV del 50% potrà finanziare un costo massimo di ristrutturazione di 50 mila euro, mentre la banca che applica il parametro B, ipotizzando (simulando) un rivalutazione del 40% della casa a seguito della ristrutturazione (da 100 mila a 140 mila euro) potrà finanziare, sempre con un LTV del 50%, 70 mila euro quindi 20 mila euro in più. Anche questo tipo di calcolo dovrebbe essere chiaro! Volgiamo al termine.
Calcolo rata mutuo per ristrutturazione: c'è altro da sapere? Viviamo in un periodo storico nel quale si punta sul risparmio e sull'efficienza energetica. Ebbene, alcune banche offrono il cosiddetto mutuo per ristrutturazione green ovvero dei mutui in cui per mezzo della ristrutturazione si punta al contempo alla riqualificazione energetica o per dirla in parole povere a risalire di due o più classe energetica, per esempio dalla G alla E. In questi tipi di mutuo (per es. della Credit Agricole), di norma, vengono applicati degli spread inferiori (tassi) anche dello 0,50%. Questo sconto nei tassi viene applicato una volta che, a lavori ultimati, viene presentato un APE (Attestato di Prestazione Energetica) che attesti la riqualificazione energetica di classe superiore ante-ristrutturazione.
NB: mutuo per ristrutturazione condominiale? Vedi su calcolo mutuo condominiale: come funziona | Segue l'app di calcolo mutuo ristrutturazione prima e seconda casa.



Simulazione mutuo ristrutturazione prima casa

NB: nel primo campo, quello relativo alla voce "importo del mutuo ristrutturazione", tenete conto, ove possibile, di tutte le indicazione che avete appena letto.

Importo del mutuo ristrutturazione:

Periodo di anni per rimborsarlo:

Scadenza della singola rata:

Tasso di interesse Tan annuo: